:::: MENU ::::

Dott. Daniele Donnamaria Medicina Chirurgia Plastica Estetica

Dott. Daniele Donnamaria

Medicina e Chirurgia Estetica

Cell: +393204031561

Blefaroplastica

Blefaroplastica

L’intervento di blefaroplastica si effettua per ridurre l’eccesso cutaneo delle palpebre superiori e/o inferiori e per eliminare le cosiddette “borse palpebrali” (queste ultime causa di un aspetto stanco e triste del viso). Gli inestetismi della regione palpebrale sono essenzialmente due: l’eccesso di cute di entrambe le palpebre (più evidente in quelle superiori); la “protrusione del grasso sotto-orbitario” che causa le “borse palpebrali” (più evidente nelle palpebre inferiori). La tendenza ad avere un eccesso cutaneo delle palpebre o la protrusione del grasso sotto-orbitario non solo può essere dovuto all’invecchiamento cutaneo, ma può avere i caratteri di ereditarietà e presentarsi anche molto prima che l’invecchiamento abbia avuto inizio (dopo i venti anni di età). Obiettivo essenziale in questo intervento è la naturalezza del risultato, ossia esso non deve stravolgere l’espressione spontanea del viso.

ANESTESIA

La blefaroplastica può essere eseguita sia in anestesia locale sia in generale.
E’ frequente l’uso di sedazione con anestesia locale.

TECNICA

I fattori da prendere in considerazione nell’intervento sono:
1) il grado di ptosi del sopracciglio
2) la quantità dell’eccesso cutaneo palpebrale superiore e inferiore
3) la quantità e la disposizione del grasso protrudente in entrambe le palpebre
4) la quantità e la conformazione dell’eccesso di muscolo orbicolare sia nella palpebra superiore sia nella inferiore
E’ importante analizzare la combinazione di questi fattori e definire il ruolo di ognuno di loro per eseguire il disegno pre-operatorio ed adattare la tecnica chirurgica al singolo caso. Per quanto riguarda la palpebra superiore, le incisioni vengono effettuate nel solco orbito-palpebrale; per quanto riguarda l’inferiore, lungo il margine ciliare.Dopo il modellamento della cute e l’asportazione del grasso in eccesso, si applicano dei sottilissimi punti di sutura che vengono rimossi dopo pochi giorni.

DEGENZA

Normalmente l’intervento viene eseguito in day hospital.

POST-OPERATORIO

Nelle prime ore si applicano delle compresse ghiacciate per limitare l’edema post-operatorio.
Per 48 ore la pulizia della regione palpebrale deve essere effettuata mediante impacchi freddi di camomilla. Dopo sette-otto giorni la paziente potrà truccarsi normalmente.
Un leggero arrossamento delle cicatrici può perdurare qualche settimana per poi scomparire.

COMPLICANZE

Un’eccessiva asportazione sia di cute sia di grasso può causare il cosiddetto “round eye” (occhio rotondo). Questa complicazione può essere evitata rivolgendosi a mani esperte come quelle del chirurgo del nostro centro.